Storia

Storia Via Piacenza, Roma

Cronologia

13/2/1893

Il Consiglio Comunale approva una Convenzione col sig. cav. W. Huffer per la completa sistemazione del pubblico giardino al Quirinale e le varie vie d'accesso:

"Il signor cav Huffer (quegli stesso che a tutte sue spese formò il pubblico giardino in piazza Cairoli) possiede un villino in via Nazionale il quale confina con una delle aree menzionate egli è al tempo stesso uno di coloro il cui fondo deve essere parzialmente espropriato per gli accessi al giardino del Quirinale, devesi infatti occupare e demolire una sua casa annessa al villino e che ha anche ingresso dal vicolo cieco della Consulta, devesi cambiare di linea il confine del suo villino dalla parte opposta alla via Milano e riordinare la serra, vasche e piantagioni che vi aderiscono.

Nel computo dell'ufficio comunale le relative indennità si sono presuntivamente stimate per L 50,000 e se il sig Huffer prendesse a fare il lavoro del giardino e delle strade di accesso compresa la sistemazione del tronco inferiore di via Milano e financo le piantagioni e l'illuminazione del giardino e tutto ciò secondo il progetto municipale preventivato per L 266,881, il correspettivo sarebbe rappresentato dal totale di L 316,881.

Orbene il sig Huffer che ha interesse di veder sistemate decorosamente le adiacenze del suo villino e che mal comporterebbe che per parte di terzi si erigessero fabbricati a ridosso del suo giardino privato s'è offerto di eseguire egli stesso l'opera immediatamente e di chiedere come unico compenso tanto pel lavoro quanto per l'espropriazione che lo riguarda, la cessione delle due aree svincolate dal divieto di fabbricazione.

Che anzi accetterebbe eziandio la imposizione che la Giunta crede conveniente pel migliore effetto e decoro dell opera, di fabbricare solo parzialmente sulle due aree entro certi limiti di estensione e di altezza, come si dirà in seguito.

Sicchè a conti fatti egli prenderebbe queste aree e con questi vincoli come se oggi valessero L 105 circa a metro quadrato. Per tal modo l'unica spesa che resterebbe a carico del Comune sarebbe quella per le piccole espropriazioni necessarie a regolare l'allineamento della strada principale d'accesso a partire dalla via Nazionale e sul lato opposto a quello che formerebbe il nuovo confine colla proprietà del sig Huffer.

Il Sig Cav Huffer assume a propria cura e rischio l'esecuzione completa del giardino al Quirinale e strade d accesso e contermini compresa la sistemazione dell'adiacente tronco inferiore della via Milano il tutto secondo i disegni del progetto municipale di cui ha preso esatta conoscenza.

Il Comune cederà al Sig Huffer in correspettivo dell'esecuzione e dell'espropriazione che lo riguarda, le due aree poste fra il prolungamento della via parallela alla Nazionale e le vie della Consulta e Milano della estensione di circa metri quadrati 3026 con facoltà di fabbricarvi in ritiro dai loro lati lungo la via parallela suddetta e lungo la via d accesso normale alla Nazionale ma con case o villini alti al più metri 18 terminati a terrazza scoperta."

Fonte: 124 proposta, Atti del Consiglio comunale di Roma, 1893

Monumenti

Monumenti a Via Piacenza, Roma