Storia

Storia Via Nazionale, Roma

Cronologia

1871: Convenzione edilizia stipulata tra lo Stato Pontificio e il Cardinale De Mérode per l'urbanizzazione nei suoi terreni. Baricentro del Quartiere sarà la Strada Nuova Pia.

8/1/1874: Inaugurazione dell'Albergo Quirinale a Via Nazionale.

17/5/1877: Decreto di esproprio emesso dal Prefetto di Roma, per la realizzazione del piano particolareggiato di via Nazionale. Per raggiungere Piazza Venezia, si decide l'allargamento di via San Romualdo, con le demolizioni sul fronte sinistro, la Chiesa di San Romualdo con annesso Ospizio dei Camaldolesi e Palazzo Frangipane Vincenzi.

/1/1878: Via Nazionale viene inaugurata con una cerimonia e aperta al traffico delle carrozze e del passeggio.

27/12/1880: L'Impresa Tramways inaugura la tramvia Piazza Venezia Via Nazionale Termini. La trazione è a due cavalli, ma nel tratto molto acclive da largo San Romualdo a piazza Magnanapoli sono aggiunti due muli, realizzando una quadrupla trazione animale.

1890: Pietro Gentilini, fonda un laboratorio artigianale di biscotti. Il forno si trova a Porta San Lorenzo 28/30, mentre a via Daniele Manin 41 il negozio al dettaglio. Segue l'apertura di una succursale a via Nazionale 195. Tipici prodotti sono i wafer, le fette biscottate e i famosi biscotti e la pizza romana.

20/12/1898: La SRTO attivata la trazione elettrica con filo aereo sulla diramazione da porta Pia per il Policlinico.

12/10/1899: Sono attivate due nuove linee di tram elettrici Termini - Via delle Terme - Via Nazionale - San Pietro e Termini - Via Volturno - San Pietro.

9/8/1900: Riapertura della linea in via Nazionale a trazione elettrica a filo aereo; la trazione ad accumulatori è completamente abolita.

8/10/1900: La SRTO attiva una nuova linea a trazione elettrica, dalla stazione di Trastevere alla stazione Termini (in trazione elettrica mista, con filo aereo e accumulatori in via Nazionale, attraverso piazza Venezia, via del Plebiscito, corso Vittorio Emanuele, via di Torre Argentina, via Arenula, ponte Garibaldi, piazza d'Italia e il viale del Re).

20/10/1902: Inaugurazione del Traforo Umberto I a Via Nazionale.

20/10/1902: Dopo che è stato inaugurato il Traforo del Quirinale, la linea San Pietro - via Due Macelli viene prolungata fino a via Nazionale. La nuova linea, partendo da San Pietro, raggiunge piazza Cola di Rienzo, passa sul ponte Margherita e attraverso piazza del Popolo, via del Babuino, piazza di Spagna, via della Mercede e via Due Macelli giunge al Traforo; immettendosi poi in via Nazionale, fa capolinea alla stazione Termini

27/4/1903: Visita di stato del re d'Inghilterra Edoardo VII. Il percorso dalla stazione Termini al Palazzo del Quirinale viene nobilitato da nuove fiorire monumentali.

4/11/1921: La salma del Milite Ignoto è trasportata dalla Stazione Termini, con un solenne corteo lungo via Nazionale e tumulata sotto l’Altare della Patria, alla presenza di re Vittorio Emanuele III.

25/11/1922: Nella chiesa di San Paolo a Via Nazionale si svolgono i funerali solenni di Sidney Sonnino. Presenti Mussolini, i presidenti di Camera e Senato.

/5/1938: In occasione della visita di Hitler a Roma, vengono collocati a Piazza Esedra dei pennoni portabandiera, in sostituzione delle Fioriere. La maggiorparte di esse vengono spostate nel giardino di via Marmorata a testaccio.

28/9/1938: Mussolini partecipa, da un palco realizzato sulla scalinata del Palazzo dell'Esposizioni, alla parata militare delle camicie nere a Via Nazionale,

20/9/1943: Le SS di impadroniscono dell'intera riserva aurea italiana custodita nella Banca d'Italia in via Nazionale: 118 tonnellate.

31/1/1944: Rastrellamento a via Nazionale. 2000 uomini tra i venti e i quarant'anni cadono nella retata. Molti finiranno al lavoro coatto.

10/10/1970: Sono istituite le prime Corsie Preferenziali per autobus e taxi in Via Nazionale.

Monumenti

Monumenti a Via Nazionale, Roma

Link Locali ed attività Via Nazionale, Roma