Storia

Storia Via Nazionale, Roma

Cronologia

1871: Convenzione edilizia stipulata tra lo Stato Pontificio e il Cardinale De Mérode per l'urbanizzazione nei suoi terreni. Baricentro del Quartiere sarà la Strada Nuova Pia.

8/1/1874: Inaugurazione dell'Albergo Quirinale a Via Nazionale.

1877: Via Nazionale viene aperta al traffico.

27/12/1880: Inaugura la linea tram Via Nazionale - Termini. La trazione è a due cavalli, ma nel tratto molto acclive da largo San Romualdo a piazza Magnanapoli sono aggiunti due muli, realizzando una quadrupla trazione animale. I lavori sono iniziati per conto della Impresa Tramways.

1890: Pietro Gentilini, fonda un laboratorio artigianale di biscotti. Il forno si trova a Porta San Lorenzo 28/30, mentre a via Daniele Manin 41 il negozio al dettaglio. Segue l'apertura di una succursale a via Nazionale 195. Tipici prodotti sono i wafer, le fette biscottate e i famosi biscotti e la pizza romana.

12/10/1899: Sono attivate due nuove linee di tram elettrici Termini - Via delle Terme - Via Nazionale - San Pietro e Termini - Via Volturno - San Pietro.

9/8/1900: Riapertura della linea in via Nazionale a trazione elettrica a filo aereo; la trazione ad accumulatori è completamente abolita.

8/10/1900: La SRTO attiva una nuova linea a trazione elettrica, dalla stazione di Trastevere alla stazione Termini (in trazione elettrica mista, con filo aereo e accumulatori in via Nazionale, attraverso piazza Venezia, via del Plebiscito, corso Vittorio Emanuele, via di Torre Argentina, via Arenula, ponte Garibaldi, piazza d'Italia e il viale del Re).

20/10/1902: Inaugurazione del Traforo Umberto I a Via Nazionale.

20/10/1902: Dopo che è stato inaugurato il Traforo del Quirinale, la linea San Pietro - via Due Macelli viene prolungata fino a via Nazionale. La nuova linea, partendo da San Pietro, raggiunge piazza Cola di Rienzo, passa sul ponte Margherita e attraverso piazza del Popolo, via del Babuino, piazza di Spagna, via della Mercede e via Due Macelli giunge al Traforo; immettendosi poi in via Nazionale, fa capolinea alla stazione Termini

27/4/1903: Visita di stato del re d'Inghilterra Edoardo VII. Il percorso dalla stazione Termini al Palazzo del Quirinale viene nobilitato da nuove fiorire monumentali.

4/11/1921: La salma del Milite Ignoto è trasportata dalla Stazione Termini, con un solenne corteo lungo via Nazionale e tumulata sotto l’Altare della Patria, alla presenza di re Vittorio Emanuele III.

/5/1938: In occasione della visita di Hitler a Roma, vengono collocati a Piazza Esedra dei pennoni portabandiera, in sostituzione delle Fioriere. La maggiorparte di esse vengono spostate nel giardino di via Marmorata a testaccio.

28/9/1938: Mussolini partecipa, da un palco realizzato sulla scalinata del Palazzo dell'Esposizioni, alla parata militare delle camicie nere a Via Nazionale,

20/9/1943: Le SS di impadroniscono dell'intera riserva aurea italiana custodita nella Banca d'Italia in via Nazionale: 118 tonnellate.

31/1/1944: Rastrellamento a via Nazionale. 2000 uomini tra i venti e i quarant'anni cadono nella retata. Molti finiranno al lavoro coatto.

10/10/1970: Sono istituite le prime Corsie Preferenziali per autobus e taxi in Via Nazionale.

Monumenti

Monumenti a Via Nazionale, Roma

Link Locali ed attività Via Nazionale, Roma