Storia

Storia Piazza delle Cinque ScÚle, Roma

Cronologia

1905: La fontana di Piazza Giudia viene demolita per la costruzione della scuola elice Veneziani. Le colonnine che la recintano, la vasca inferiore ed il peduccio sono depositati nel magazzino di Testaccio, la tazza superiore viene interrata in piazza Cenci Bolognetti.

1924: La tazza superiore della Fontana di Piazza Giudia, trasportata nel 1917 nei magazzini comunali, viene prelevata per essere riutilizzata nella realizzazione della fontana posta davanti alla Chiesa di Sant'Onofrio sul Gianicolo.

1930: Per iniziativa del Governatore di Roma Francesco Boncompagni Ludovisi, la fontana di Piazza Giudia viene ricomposta a piazza delle Cinque Scole in asse con il portale del palazzo Cenci Bolognetti. Gli elementi riutilizzati e poi prelevati nella fontana presso Sant'Onofrio, sono sostituiti da copie moderne. I lavori sono affidati al marmista Vittorio Renzi, che realizza la base in travertino sotto il balaustro della tazza superiore, del giglio in marmo greco con foro passatore per il getto dell'acqua e l'iscrizione che ricorda la data di ricostruzione. Sono inoltre, prelevate da piazza dell'Esquilino quattro colonnine in granito orientale, collocate in corrispondenza dei quattro spigoli della fontana.

2006: Gli scavi archeologici in piazza delle Cinque Scole riscoprono fondamenta identificate come una parte del Tempio dei Castori al Circo. Si identificano tre fasi costruttive, la prima risalente al II secolo a.C., la seconda all'etŗ domiziano-traianea e la terza tardoantica (IV secolo d.C.).

Monumenti

Monumenti a Piazza delle Cinque ScÚle, Roma

Link Locali ed attività Piazza delle Cinque ScÚle, Roma