Visita guidata: Palazzo della Cancelleria

La dimora del Cardinale Raffaele Riario

La dimora del Cardinale Raffaele Riario

Primo esempio di Palazzo Rinascimentale costruito ex-novo a Roma, venne realizzato dal Raffaele Riario tra la fine del Quattrocento e i primi del Cinquecento. Nato come residenza del Cardinale grazie ad un'ingente somma di denaro vinta al gioco a Franceschetto Cybo, nipote di Innocenzo VIII, a partire dal 1517 divenne la sede della Cancelleria Apostolica.

Probabilmente, la fabbrica venne innalzata con il concorso di più personalità: da Baccio Pontelli e Andrea Bregno, nella fase iniziale, completato poi da Giuliano da Sangallo e Donato Bramante. Nei lavori del palazzo venne anche coinvolta l'antica chiesa di San Lorenzo in Damaso, riedificata ed inglobata nella facciata della Cancelleria.

Tra gli ambienti interni che avremo l'opportunità di visitare: la Sala dei 100 giorni, affrescata nel 1546 per incarico del vicecancelliere Alessandro Farnese da Giorgio Vasari con storie e allegorie celebrative del pontificato farnesiano; la maggiore del palazzo, la Sala Riaria, spazio di ricevimento per gli affari ufficiali della Santa Sede.

La Cancelleria è rimasta di proprietà dello Stato del Vaticano e gode dell'extra-territorialità, però ha ceduto il posto ai massimi Tribunali del Vaticano tra i quali quello della Sacra Rota.