Visita guidata: Foro di Traiano

La basilica, la colonna ed i mercati traianei

La basilica, la colonna ed i mercati traianei

Costruito per ordine dell'imperatore Traiano con il bottino ricavato dalla conquista della Dacia del 106 d.C., per la sua realizzazione fu necessario compiere un ampio lavoro di sbancamento, eliminando le pendici dei colli Quirinale e Campidoglio, dove vennero innalzati i Mercati di Traiano.

Il Foro era costituito da una vasta piazza con portici sui due lati, chiusa sul fondo dalla Basilica Ulpia e ornata da una colossale statua equestre di Traiano. La piazza era pavimentata con lastre rettangolari di marmo bianco.

La Basilica Ulpia si affacciava sulla piazza con il lato lungo, rialzato per mezzo di gradini. La facciata era aperta da tre avancorpi con fusti in marmo pavonazzetto e giallo antico, sormontati nuovamente da un attico con sculture di Daci in marmo bianco, che questa volta si alternavano a pannelli decorati in rilievo da cataste di armi e che sorreggevano un coronamento sporgente con iscrizioni in onore delle legioni dell'esercito.

Alle spalle della Basilica si trova la Colonna di Traiano, che si innalza in uno stretto cortile chiuso anteriormente dal muro di fondo della Basilica e fiancheggiato da portici con fusti scanalati in marmo pavonazzetto. Dietro i portici si aprono due ampie aule con nicchie sulle pareti in laterizio che ne hanno suggerito un'interpretazione come Biblioteche.

Colonna Traiana Basilica Ulpia Foro e mercati Traianei