Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ★ ★ ★ ☆

Data:  / 1726

Cronologia

1579: La Camera Apostolica acquista il terreno ai piedi della chiesa della trinitą dei monti per realizzare una scalinata che doveva essere “simile a quella dell’Aracœli”.

1717: Papa Clemente XI bandisce il concorso per il definitivo progetto di una scalinata di collegamento tra la trinitą dei Monti a Piazza di Spagna. VI partecipano Francesco De Sanctis, Alessandro Specchi, Alessandro Gaulli e Filippo Juvarra.

15/10/1723: Iniziano i lavori per la costruzione della Scalinata di Trinitą dei Monti.

1728: A causa delle molte piogge cadute a Roma, la Scalinata della Trinitą dei Monti, a soli due anni dall’ultimazione dei lavori, subisce il crollo del muraglione eretto sul fianco sinistro a contenimento delle propaggini del Pincio. Il crollo ha provocato la distruzione della piccola cappella consacrata a San Sebastiano.

/4/1951: Prima infiorata di azalee presso la scalinata della trinitą dei Monti.

22/12/1971: Una delegazioni di lavoratrici e lavoratori delle fabbriche occupate in cittą, si presentano a Piazza di Spagna, per raccogliere fondi e manifestare. Nonostante che il Comune ha autorizzato formalmente l’occupazione di suolo pubblico, le forze dell'ordine impediscono ai manifestanti di di innalzare una tenda accanto al presepe tradizionale, ed arresta trenta persone fra lavoratori, lavoratrici, sindacalisti e tra questi l'attore Gian Maria Volontč, portandoli tutti con i furgoni cellulari al Commissariato Trevi Campo Marzio a piazza del Collegio Romano.

1995: La Scalinata di Trinitą dei Monti viene completamente restaurata.

20/12/1995: Dopo otto mesi di restauro riapre la Scalinata di Trinitą dei Monti.

22/6/2016: Dopo 10 mesi di restauro riapre la Scalinata di Trinitą dei Monti.

autori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network