Storia

Storia Piazza di Campo dei fiori, Roma

Cronologia

9/9/1553: Su ordine di Giulio III, vengono bruciati in piazza Campo dei Fiori libri ebraici e il Talmud.

17/2/1600: Il filosofo Giordano Bruno viene bruciato sul rogo a piazza di Campo dei Fiori per la accuse di eresia.

1622: Interventi per proteggere dal degrado la Fontana di Campo dei Fiori, che il mercato recava. Si asportarono i delfini (che vanno perduti) e si pone sulla vasca interna un coperchio in travertino, a cupola, con un grosso “pomello” centrale, che le fa assumere una gigantesca “zuppiera” (popolarmente “terrina”). La fuoriuscita dell'acqua viene assicurata traforando il centro delle rose poste sui lati della vasca.

8/8/1864: Il facoltoso banchiere Pietro Righetti, acquistato da poco il palazzo Pio, stava realizzando dei lavori di rinforzo delle fondamenta. Sotto il cortile gli operai si imbattono in un muro antico e scorgono il frammento bronzeo di un dito che, per le sue dimensioni, doveva appartenere a una statua piuttosto grande. I successivi scavi, diretti dall’ingegnere Luigi Gabet, permettono di ritrovare a 4,5 metri di profondità un muro in peperino fiancheggiato da mezze colonne, forse appartenere alle fondamenta del tempio di Venere Vincitrice, che sorgeva nella parte superiore della cavea dell’antico teatro di Pompeo.

1869: Viene spostato il mercato principale da piazza Navona a Campo dei Fiori.

1889: La fontana di Campo dei Fiori viene smontata per far posto al monumento di Giordano Bruno.

9/6/1889: A Campo dei Fiori viene inaugurato il monumento a Giordano Bruno. A differenza di quanto aveva espressamente chiesto Cavallotti nel suo intervento alla Camera, non era presente nessun ministri o esponente del governo. Partecipa un folto gruppo di liberi muratori, anarchici repubblicani e anticlericali.

1898: In occasione della sistemazione dei selciati di piazza Campo dei FIori, si decise di collocare una copia della Terrina.

Monumenti

Monumenti a Piazza di Campo dei fiori, Roma

Link Locali ed attività Piazza di Campo dei fiori, Roma