Cronologia musei

Cronologia della storia di roma

1889 d.C.   a.U.c.

8 Gennaio: Per raccogliere insieme tutte le antichità pre-Romane del Lazio, dell'Etruria meridionale e dell'Umbria appartenenti alle civiltà etrusca e falisca, Felice Barnabei istituisce il Museo Nazionale etrusco.

1890 d.C.   a.U.c.

Gennaio: I colossali protomi di palazzo Bonelli sono trasferite dal Collegio Romano al Chiostro di Santa Maria degli Angeli, nuova sede del Museo Nazionale romano.

Gennaio: All'interno del Giardino di Villa Giulia, nuova sede del Museo Nazionale Etrusco, grazie all'opera e gli scavi di Adolfo Cozza e Herman Winnifeld, viene realizzato una ricostruzione a grandezza naturale del tempio etrusco-italico scoperto nel 1882 ad Alatri. Gli scavi in località La Stazza avevano messo alla luce una struttura con cella di 6.39 metri, pronao lungo 6,79 metri e largo 7,92 metri.

1893 d.C.   a.U.c.

Gennaio: Francesco Gaj insegna al Museo artistico industriale di Roma.

1901 d.C.   a.U.c.

Gennaio: Lo stato acquista 104 pezzi della collezione d'arte antica della famiglia Boncompagni Ludovisi.

1903 d.C.   a.U.c.

Gennaio: A seguito di un nuovo riodino delle collezioni archeologiche, viene demolito il Padiglione ligneo nel giardino caffarelli.

1904 d.C.   a.U.c.

Gennaio: Istituito il Museo Coloniale presso l'Istituto di Botanica della Università a via Panisperna.

1906 d.C.   a.U.c.

13 Febbraio: Il capitano del genio Mariano Borgatti istituisce il Museo dell'ingegneria militare italiana, con sede a Castel Sant'Angelo.

17 Maggio: Su iniziativa del Ministro della pubblica istruzione, Paolo Boselli, con R.D. n. 212, viene istituito il Comitato nazionale per la storia del Risorgimento con il compito di costituire una biblioteca e un museo del Risorgimento che avrebbe dovuto avere sede nel monumento dedicato al re Vittorio Emanuele II sul Campidoglio.

1911 d.C.   a.U.c.

5 Febbraio: Con regio decreto, viene istituito il Museo Storico del Genio Militare, con sede nelle Casermette di Urbano VIII a Castel Sant'Angelo.

1 Aprile: In occasione dell'Esposizione Internazionale e per i cinquant’anni dell’Unità d’Italia, vengono inaugurate a Roma l'Esposizione archeologica, di Belle Arti, etnografica e regionale.

1 Aprile: In occasione dell'Esposizione Internazionale, a Castel Sant’Angelo si tiene l’Esposizione Internazionale di Roma di Arte Retrospettiva, dove sono esposti la ricostruzione di una farmacia del XVII secolo e di un laboratorio alchemico e una sezione dedicata alla storia della medicina. In questa occasione venne lanciata l’idea di costituire un Museo di Storia dell’Arte Sanitaria con il materiale della mostra. Il Museo dell'ingegneria militare italiana, viene spostato nelle casermette di Urbano VIII, poste nella cinta pentagonale bastionata. Nll'occasione cambiò nome in "museo storico del genio militare".

8 Aprile: Mostra archeologica al Museo romano alle Terme di Diocleziano. L'iniziativa si collocava nel più ampio quadro delle celebrazioni del cinquantenario dell'Unità d'Italia e benchè designata in modo totalmente generico, essa nei fatti sarà ricordata come la "Mostra Archeologica" per eccellenza. Organizzata da Rodolfo Lanciani, è dedicata ad illustrare la civiltà romana nelle provincie.

20 Settembre: Inaugura al Vittoriano la Mostra del Risorgimento, primo nucleo del Museo del Risorgimento.

1912 d.C.   a.U.c.

Settembre: A causa di crolli, il Museo Artistico Industriale e le scuole collegate vengono trasferiti dal Convento di Capo le Case a San Pietro in Vincoli, già sede della Facoltà Universitaria di Ingegneria.

1913 d.C.   a.U.c.

Settembre: Con un decreto ministeriale, si decide la spartizione delle collezioni del Museo Kircheriano tra le nuove più consone sedi che negli anni si erano costituite, come il Museo Nazionale Romano, il Museo di Villa Giulia, il Museo di Castel S. Angelo.

21 Dicembre: La Gioconda di Leonardo viene esposta a Palazzo Borghese, e prima del suo definitivo rientro a Parigi, all'ambasciata di Francia a Palazzo Farnese.

1914 d.C.   a.U.c.

Novembre: Il Sindaco di Roma don Prospero Colonna, concede il Palazzo delle Esposizioni quale sede della collezioni del Museo Coloniale. Gli oggetti vengono però accatastati negli scantinati. Gli eventi bellici destinano invece il Palazzo delle Esposizioni a sede del Comitato di mobilitazione civile e le casse con gli oggetti furono spostati negli scantinati di Palazzo Chigi.

1915 d.C.   a.U.c.

Novembre: Le collezioni della Galleria Nazionale d'Arte moderna si trasferiscono dal Palazzo delle Esposizioni a via nazionale al Padiglione delle Belle Arti di Valle Giulia.

1916 d.C.   a.U.c.

Novembre: Palazzo Venezia viene espropriato all'Austria e scelto come sede di un grande museo nazionale di arte medievale e rinascimentale. Vi confluiscono gli oggetti provenienti dal disperso Museo Kircheriano, dalla Galleria Nazionale d'Arte Antica e soprattutto le collezioni raccolte a Castel Sant'Angelo per l'Esposizione Internazionale d'Arte del 1911.

1918 d.C.   a.U.c.

Novembre: Il Museo Artistico Industriale di Roma si riduce a sezione artistica del nuovo Regio Istituto Nazionale di Istruzione Professionale. La nuova sede sorge dove era presente il Mercato delle Erbe all'Esquilino.

1919 d.C.   a.U.c.

22 Gennaio: Alfredo Castellani, ultimo erede e cultore delle glorie familiari di antiquari, dona al Museo Etrusco di Villa Giulia la collezione composta da più di seimila oggetti interi oltre ad innumerevoli frammenti: ceramiche, bronzi e materiali metallici, terrecotte, vetri, avori, oreficerie antiche, cui si affiancano quelle moderne, frutto della lunga attività di orafi dei Castellani.

1920 d.C.   a.U.c.

Gennaio: Nasce l’Istituto per il Museo Storico dell’Arte Sanitaria.

1923 d.C.   a.U.c.

Gennaio: Il Ministero della Pubblica Istruzione acquista, destinandola al Medagliere del Museo Nazionale Romano, la collezione di monete romane di Francesco Gnecchi, di Milano, insigne cultore di numismatica romana e appassionato collezionista.

11 Novembre: Il Ministero delle Colonie inaugura la nuova sede al Palazzo della Consulta al Quirinale, insieme alle collezioni del Museo Coloniale. Mussolini, che ricopre la doppia carica di Presidente del Consiglio e ministro degli Esteri si installa al suo posto a Palazzo Chigi.

26 | 50 su 165