Informazioni storiche

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ★ ★ ★ ☆

Codice identificativo monumento: 4049

Cronologia

19/7/1809: La Consulte Extraordinaire pour les Etats Romains pone esplicito divieto di sepoltura all’interno delle chiese e ordina che in futuro le tumulazioni vengano realizzate in “cimiterj situati fuori il recinto della città di Roma”.

3/9/1835: Consacrazione del Cimitero del Verano.

5/7/1883: Inaugurazione del nuovo crematorio del verano.

19/7/1943: Bombardamenti alleati con obiettivo lo Scalo San Lorenzo, la Stazione Tiburtina e la Stazione Prenestina. Sono colpiti anche i quartiere popolari di San Lorenzo, Marranella, Pigneto e Torpignattara. Oltre all'ingente numero di vittime civili, sono gravemente danneggiati la Basilica e il Quadriportico del verano; il sepolcro romano dei Pomponia; l'Istituto farmaceutico Serono al Pigneto; lo stabilimento Snia Viscosa a Via Prenestina (insieme al vicino Mausoleo del Torrione Prenestino). Distrutte anche le vetrate dell'Ara Pacis, precedentemente rimosse dalla teca e immagazzinate (per sicurezza) in un edificio del quartiere San Lorenzo. Gli svollati realizzano alloggio di fortuna sfruttando gli archi degli Acquedotti da Porta Maggiore fino al Mandrione.

15/9/1957: Inaugurato al Verano, con una solenne cerimonia alla presenza del sindaco di Roma Umberto Tupini e dei vicepresidenti della Camera e del Senato Rapelli e Molè, il Sepolcreto dei caduti nella lotta per la Liberazione.

autori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network